Home - Didattica - Alternanza Scuola  Lavoro

Progetto Alternanza
Alternanza Scuola - Lavoro


Sito web del Ministero dell'Istruzione : http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/dg-ifts/area-alternanza-scuola-lavoro

 seguendo il link si accede alla piattaforma del Ministero

 

…L'alternanza scuola-lavoro consiste nella realizzazione di percorsi progettati, attuati, verificati e valutati, sotto la responsabilità dell'istituzione scolastica o formativa, sulla base di apposite convenzioni con le imprese, o con le rispettive associazioni di rappresentanza, o con le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, o con gli enti pubblici e privati, ivi inclusi quelli del terzo settore, disponibili ad accogliere gli studenti per periodi di apprendimento in situazione lavorativa, che non costituiscono rapporto individuale di lavoro
(art.4 D.Lgs. 15 aprile 2005, n. 77.)
L'alternanza scuola - lavoro è un percorso formativo che :

  • potenzia l'autonomia scolastica;
  • qualifica l'offerta formativa;
  • esalta la flessibilità;
  • risponde ai bisogni diversi degli alunni;
  • agisce per la forte valenza orientativa, come mezzo di contrasto alla dispersione scolastica.

Come noto ai sensi della legge 107/2015 tutti i licei devono attivare percorsi di Alternanza Scuola Lavoro a partire dalle classi terze, in tutto il triennio per un totale di 200 ore.
L'alternanza con il lavoro entra ufficialmente nel curriculum scolastico, e coinvolgerà, a partire dalle terze classi, tutti gli studenti delle scuole superiori. I progetti, potenziati, di “formazione on the job” saranno inserite nel POF, e le competenze acquisite dai ragazzi nei percorsi di “studio e lavoro” saranno valutate all'esame di maturità.
La scuola dovrà entrare in stretto contatto con il territorio, valutare gli sbocchi occupazionali, e così “tarare” al meglio i piani di studio da proporre agli alunni. Quest'anno sarà una fase di transizione: la nuova alternanza sarà obbligatoria per le classi terze. Quarte e quinte invece saranno avviate, come in passato, sulla base dei progetti elaborati dagli istituti.
L'alternanza dovrà essere infatti illustrata nel Pof annuale e programmata su base triennale. Bisognerà partire subito con un sistema di orientamento che accompagni i ragazzi fino dal primo anno di scuola superiore all'esperienza didattica che li attende; e si auspica la formazione di comitati scolastici specifici per l'alternanza.
Per far entrare gli studenti in azienda (o negli altri enti pubblici e privati indicati nella legge 107) serve una convenzione che dovrà dettagliare il progetto, dagli studenti coinvolti (anche classi intere) alla durata del percorso, alle modalità di valutazione e monitoraggio del percorso.
L'alunno avrà un piano personalizzato, e sarà affiancato da due tutor, uno scolastico, e un altro «esterno» . Si parla poi di co-progettazione del percorso formativo (scolastico-lavorativo), L'esperienza “on the job” dovrà essere certificata (i consigli di classe attribuiranno crediti), e l'intero percorso sarà valutato all'interno dell'esame di Stato.
Per realizzare un progetto così articolato che riguarderà un numero considerevole di alunni sarà necessario ricorrere a delle figure specifiche da impegnare in tali attività.
Il Collegio Docenti ha già individuato una funzione strumentale finalizzata all’Alternanza Scuola lavoro, e si procederà anche ad istituire una Commissione ad hoc per seguire tutte le fasi di progettazione, organizzazione, realizzazione e valutazione delle attività.

I Consigli di Classe di tutte le classi terze:
bullet icon violascelgono il percorso di Alternanza Scuola Lavoro;
bullet icon violaindividuano un docente tutor interno;
bullet icon violacontribuiscono attivamente nella fasi di organizzazione, realizzazione e valutazione.

DOCUMENTI UTILI

bullet icon violaAlternanza Scuola Lavoro : un’opportunità per valorizzare e caratterizzare il nostro liceo

bullet icon violaGuida Operativa per la scuola. Ministero dell'Istruzione

bullet icon violaDispensa sull'alternanza scuola-lavoro


RELAZIONE FUNZIONI STRUMENTALI ASL
A.S. 2017/2018: Relazione
A.S. 2016/2017:Relazione

asl Percorso: “Festino di Santa Rosalia: Palermo bambina 2018"
Ente coinvolto: VM Agency Group srls

Gli studenti del Liceo Coreutico "Regina Margherita" hanno partecipano al percorso di alternanza scuola-lavoro: "Festino di Santa Rosalia: Palermo bambina 2018". Per gli studenti del terzo e del quarto anno del Liceo Coreutico le ore di formazione e di spettacolo saranno conteggiate quali ore di alternanza scuola-lavoro. Gli studenti delle altri classi coinvolte nel progetto riceveranno un attestato di partecipazione al prestigioso evento culturale.

Da programma ufficiale del Festino di Santa Rosalia
-
11 luglio ore 19:00 - P.zza Bologni
Festino in Danza
Coreografie di: Laura Muraglia - Giancarlo Stiscia - Alessandro Giambirtone - Giovanna Velardi
asl
asl
 
asl Gli allievi del Liceo Musicale a Sermoneta
asl Percorso: “Alternanza scuola-lavoro con il Parco delle Madonie: lo studio delle lingue per la conoscenza e la promozione del territorio"
Ente coinvolto: Parco delle Madonie
Tutor interni: Proff.sse Maria Cantone e Lidia Mulè
Tutor aziendali: Dario Giacomarra e Marco Tralongo

Il percorso "Alternanza scuola-lavoro con il Parco delle Madonie: lo studio delle lingue per la conoscenza e la promozione del territorio", co-progettato con l'Ente Parco delle Madonie prevede una prima fase di formazione teorica che consentirà agli studenti delle classi 4L e 4V del Liceo Linguistico Regina Margherita di Palermo di conoscere la consistenza e le attività promosse dall'Ente coinvolto direttamente anche nella promozione delle attività relative a "Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018".
Al termine della fase di formazione gli studenti, divisi in piccoli gruppi, svolgeranno uno stage presso lo sportello del Parco delle Madonie situato nei piani terra di Palazzo Sant'Elia.
All'interno dell'info-point gli studenti del Liceo Linguistico oltre a potenziare le proprie conoscenze del territorio siciliano effettuando ricerche sui tesori custoditi nei centri minori il cui territorio ricade all'interno del Parco delle Madonie, avranno modo di sperimentare la propria conoscenza delle lingue comunicando direttamente con i turisti stranieri.
Ulteriori attività da realizzare presso lo sportello, con l’ausilio e la supervisione del personale del Parco, prevedono la redazione e la somministrazione ai turisti di un questionario sulla conoscenza del Parco delle Madonie, questionario da sviluppare con la collaborazione degli studenti del Liceo in varie lingue comunitarie.
Come momento conclusivo del percorso si prevede un viaggio di istruzione all'interno Parco delle Madonie da pianificare insieme al personale dell'Ente.
asl Giornate dell'asl 2017/2018
asl  
asl Percorso: “Palermo e il suo Genio”: Alternanza scuola lavoro a Villa Niscemi e Palazzo delle Aquile
Ente coinvolto: Comune di Palermo, Pubblica Istruzione
Tutor interno: Prof.ssa Princiotto Angela Maria
Tutor esterno: Dott.ssa Verro Marilena Responsabile del Progetto “Panormus. La scuola adotta la città”.

Le classi 3°S e 4°V del liceo linguistico Regina Margherita realizzeranno per l'anno 2017/2018 il proprio percorso di alternanza scuola lavoro nel campo dei beni culturali e monumentali, con particolare riferimento agli edifici Istituzionali di “Palazzo di città” e di “Villa Niscemi”, luoghi emblematici della città di Palermo.
Il percorso “Palermo e il suo Genio”: Alternanza scuola lavoro a Villa Niscemi e Palazzo delle Aquile si propone come un’interessante opportunità per gli studenti di partecipare ad un’esperienza formativa nel campo della conoscenza e della valorizzazione del patrimonio culturale e monumentale all’interno di una manifestazione oramai storica e peculiare della città di Palermo quale è Panormus: La scuola adotta la città.
Gli studenti coinvolti oltre a realizzare delle brochure in lingua sulla figura simbolica del “Genio di Palermo" svolgeranno durante lo stage il ruolo di guide presso i siti adottati.
asl Percorso: Spring Fest 2018: dall'ideazione all'evento
Ente coinvolto: Associazione PromoArt Palermo

Dal 16 gennaio 2018 gli alunni delle classi III X e IV X del Liceo Musicale Regina Margherita stanno partecipando ad una ciclo di incontri e di esperienze sul campo finalizzati all’ideazione, pianificazione e realizzazione di un proprio evento artistico-culturale.
In collaborazione con l’associazione di promozione sociale PromoArtPalermo e con il tutoraggio dell’esperto, dr. Celestino Bellavia, i ragazzi hanno iniziato il percorso formativo-esperenziale dalla progettazione dell’evento, in tutte le sue fasi: dal brainstorming attraverso la valutazione di tutte le variabili legate alla scelta del titolo e dei contenuti, della data e della location, degli adempimenti burocratici e della grafica, delle esigenze tecniche, del programma e del repertorio.
Dopo la prima fase, svolta in aula, i ragazzi del quarto anno, forniti già dell’esperienza maturata lo scorso anno scolastico, ed i ragazzi di terza, animati dall’entusiasmo di essere protagonisti in ogni momento dell’organizzazione, si sono messi alla prova direttamente sul campo, partecipando a sopralluoghi presso alcune potenziali location (San Mattia ai Crociferi, Spasimo, etc.) e presso la SIAE nonché in tipografia e presso alcuni service audio-luci operanti in città, venendo a conoscenza di aspetti dell’organizzazione di un evento per loro sconosciuti ed affrontando una serie cospicua di difficoltà e criticità inaspettate, almeno fin qui, sempre, felicemente risolte grazie ad una buona capacità di problem solving.
Inoltre, posti di fronte alla scelta di realizzare un evento finale occupandosi solo dell’organizzazione ed ospitando artisti “esterni” oppure di realizzare l’evento finale esibendosi sul palco, oltre che curando l’organizzazione in tutti i suoi aspetti, i ragazzi, mostrando tenacia, intraprendenza e forza di volontà non proprio comuni, hanno optato per la seconda possibilità. Pertanto, domenica, 6 maggio, saranno sul palco della ex chiesa di San Mattia ai Crociferi per il loro primo Spring Fest 2018.
Fa parte del gruppo anche un ragazzo diversamente abile; la sua partecipazione, se da un lato, ha comportato, nella parte iniziale del percorso, alcuni problemi di gestione delle dinamiche di gruppo, ha poi consentito ai ragazzi di “aprire gli occhi” su una presenza inizialmente percepita come “disturbante”, poi, man mano, invece, sentita come parte integrante del gruppo, ulteriormente arricchente, per le osservazioni, le proposte concrete ed organizzative, per il contributo artistico (il ragazzo si esibirà all’evento finale, in un brano, da solista ed in ensemble nel gran finale) e perché no, per l’allegria, la vitalità e l’umanità (il ragazzo ha fatto spesso riferimento apertamente al suo “sforzo per superarre i suoi problemi di salute anche e non solo attraverso la musica”). Ciò ha spinto naturalmente i ragazzi almeno a mettersi in discussione ed a provare a cambiare atteggiamento, prestando attenzione, dando la parola, prendendo in considerazione le sue proposte considerando il compagno come parte dello stesso gruppo.
Altra parte fondamentale di questo progetto si è articolata in una impegnativa attività di affiancamento dei ragazzi al personale qualificato ed ai professionisti che solitamente lavorano agli eventi organizzati per conto proprio o in collaborazione con altre associazioni dalla PromoArtPalermo, che sta attualmente realizzando le stagioni “Nomos Jazz”, una rassegna articolata in dieci concerti di jazz internazionale “WoW - The Women from the World”, articolata in sei concerti di world music internazionale, alcuni concerti fuori programma, come quello di “James Taylor Quartet” o dei “Radiodervish”.
I ragazzi hanno potuto così prendere dimestichezza, intanto, con la complessa terminologia legata all’organizzazione con tutte le implicazioni ed i risvolti pratici: il management, il booking, il tour manager, il runner, la rooming list, il backline, il soundcheck, il press kit, la press conference,etc.
Dal punto di vista pratico, i ragazzi sono stati presenti nei teatri Golden e Jolly, dove si sono svolti e sono in corso di svolgimento tutti i concerti, sin dal pomeriggio, provando in modo diretto le difficoltà e le soddisfazioni del “dietro le quinte”: accoglienza degli artisti, soundcheck, assistenza artisti in area camerini, service audio-luci, botteghino, accoglienza pubblico, riconoscimento e stacco biglietti-abbonamenti per accedere alla sala, maschere, volantinaggio per gli eventi successivi, promozione e vendita cd degli artisti ospitati (compresa la gestione ineccepibile della cassa), public relation e promozione abbonamenti e biglietti per gli eventi futuri, assistenza pubblico con disabilità, accompagnamento del pubblico all’esterno del teatro ad evento finito, gestione mail list pubblico ed invito all’iscrizione alla newsletter, etc.
I ragazzi hanno anche partecipato ai concerti, tutti di elevato spessore culturale ed artistico (Marc Copland, Andy Sheppard, Oregon, James Taylor Quartet, Carmen Souza, Radiodervish e tanti altri) nella parte della serata in cui non erano impegnati in altre attività, da spettatori sempre attenti, silenziosi ed assorti. Aspetto di non secondaria importanza, se si considera il fatto che si tratta di studenti di un liceo musicale impegnati, a loro volta, in un percorso scolastico e formativo in ambito artistico-musicale.
Ad evento ultimato, seguirà un’attenta fase di verifica complessiva dell’attività di affiancamento e di quella di ideazione-realizzazione dell’evento “Spring Fest 2018” che gli stessi ragazzi avranno cura di documentare e riportare in un apposito report finale, opportunamente corredato di foto ed eventuale rassegna stampa.
asl Percorso: "LA CITTÀ POSSIBILE: esperienze di cittadinanza attiva per lo sviluppo sociale, economico e ambientale di Palermo"
Enti coinvolti: Fondazione Pontificia Scholas Occurrentes - AMAT Palermo Spa

Si è svolto tra il 5 ed il 9 di febbraio presso l’Istituto Vittorio Emanuele III di Palermo il progetto Scholas Cittadinanza Palermo, cui ha preso parte anche la classe 4U del Liceo Economico/Sociale. Il progetto, rivolto agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, promuove il dialogo, la comunicazione, la cooperazione, l’importanza della partecipazione e dell’impegno sociale e civile. L'attività fa parte di un più ampio percorso di Alternanza scuola-lavoro della classe 4U dal titolo "LA CITTÀ POSSIBILE: esperienze di cittadinanza attiva per lo sviluppo sociale, economico e ambientale di Palermo", percorso che prevede anche un approfondimento sul tema della mobilità urbana sostenibile e mira nel complesso ad offrire agli studenti la possibilità di accedere a luoghi e situazioni di formazione diversi da quelli tradizionali ed istituzionali, al fine di attivare un processo di apprendimento alternativo concepito in termini di arricchimento sia quantitativo che qualitativo delle relazioni interpersonali. La classe ha partecipato attivamente, stimolata a sperimentare le proprie capacità relazionali e comunicative in un contesto coinvolgente, giovane e dinamico.
asl Percorso: “Startup Your Life”
Ente coinvolto: UniCredit S.p.A.

Il progetto "Startup Your Life" destinato alle classi III D e III R del Liceo Economico Sociale "Regina Margherita" mira a promuovere negli allievi una corretta educazione finanziaria, ancora carente nella società italiana. Il progetto si articola in 3 fasi: la prima consiste in attività da svolgere on-line su piattaforma digitale messa a disposizione da Unicredit, articolata in 6 lezioni interattive della durata di 30 ore; la seconda fase prevede la presenza a scuola di un tutor aziendale che approfondirà con gli allievi i contenuti appresi on-line mediante una serie di lezioni laboratoriali; infine, durante la terza fase, gli studenti potranno utilizzare quanto appreso per elaborare un progetto finalizzato all'ideazione di strumenti innovativi di monetica. Il giudizio dei ragazzi sulla prima fase risulta positivo perché stanno imparando contenuti indispensabili nella società attuale in modo innovativo e divertente. Altri punti di forza del progetto sono la possibilità di imparare a lavorare su piattaforma digitale e l'opportunità di farlo in orari flessibili secondo una tabella di marcia adatta alle esigenze personali.
asl CREARE NUOVO LAVORO CON LAVORI NUOVI
Palermo, Salone dello Studente
28.3.2018

Nel seminario "Creare nuovo lavoro con lavori nuovi" tenutosi al Salone dello Studente presso la Fiera del Mediterraneo di Palermo le studentesse Noemi Casella e Fabiana Chiapperino della classe 5°Y hanno avuto modo di condividere pubblicamente quanto realizzato nel percorso triennale di alternanza scuola-lavoro denominato "Tecnico per la fruizione museale naturalistico-scientifica ed esperto nella conduzione di laboratori ludici".
Tali attività sono state sviluppate in sinergia con il Museo Gaetano Giorgio Gemmellaro, struttura museale dell’ateneo palermitano, e hanno consentito di far raggiungere agli studenti coinvolti nel percorso importati obiettivi didattici con evidenti risvolti professionali.
Dallo studio delle sale espositive, infatti, è stato possibile sviluppare delle attività ludiche per bambini promosse all'interno della ludoteca del Museo consentendo di potenziare le competenze pedagogiche proprie dell'indirizzo di studi del Liceo delle Scienze Umane. Attività e giochi che sono stati testati con successo durante la "Notte Europea dei Musei" nella fascia oraria dedicata ai laboratori ludici per bambini.
La relazione è stata introdotta dal prof. Faranda, referente per l'ASL dell'Istituto, che ha evidenziato l'attività portata avanti dal "Regina Margherita" di Palermo impegnato a sviluppare percorsi formativi in alternanza scuola-lavoro per oltre 1200 studenti delle classi terze, quarte e quinte.
asl Percorso: “Tecnico della fruizione museale naturalistico-scientifica ed esperto nella conduzione di laboratori ludici”
Enti coinvolti: Museo Geologico G.G. Gemmellaro - Dipartimento di Scienze della Terra e del Mare - Università degli Studi di Palermo

Il progetto nell’ambito di un percorso di formazione triennale di alternanza scuola-lavoro, si propone di continuare a fornire ai giovani studenti una opportunità formativa per un futuro inserimento nel mondo del lavoro mettendoli in relazione con le realtà museali scientifico-naturalistiche presenti nel territorio regionale, con le realtà scolastiche, con gli Enti Gestori delle Aree protette, e con i Centri Regionali preposti alla tutela e al monitoraggio del patrimonio culturale ma anche una opportunità per potenziare le specifiche competenze pedagogiche del Liceo delle Scienze Umane con la creazione di un gioco da tavolo, con la stesura di una breve guida per la fruizione museale dei bambini in lingua italiana, con la stesura di una breve guida per la fruizione museale dei bambini in lingua inglese.
Durante il percorso gli studenti se da un lato hanno utilizzato e fatto pratica con le tecnologie dell’immagine e della multimedialità per illustrare e scoprire il ricchissimo patrimonio culturale naturale, naturalistico e sociale legato al territorio, dall’altro attraverso l’attività della ludoteca presente nel Museo hanno speso e e potenziato le competenze pedagogiche curriculari acquisite.
Il percorso di Alternanza scuola-lavoro seguito dal tutor prof.ssa Minaudo per i ragazzi della classe 5 sez.Y è stato strutturato in tre anni scolastici:
- a.s. 2015/16, gli studenti attraverso le attività previste per il profilo di tecnico della fruizione museale naturalistico-scientifica, hanno prodotto opuscoli per la fruizione museale e partecipato alla notte dei Musei come guide.
- a.s. 2016/17, gli studenti si sono impegnati nell’ambito delle attività della ludoteca presente nel museo hanno speso e potenziato le competenze pedagogiche curriculari costruendo due giochi da tavolo destinati uno a bambini da 4 a 6 anni e l’altro a bambini da 6 a 11/12 anni; i due giochi sono stati utilizzati durante la notte dei Musei nella fascia oraria destinata ai bambini.
L’attività ha previsto la stesura di una breve guida del Museo Gemmellaro, destinata ai piccoli fruitori di età compresa tra i 6 e gli 11 anni.
-- a.s. 2017/18, visto anche il ruolo che la lingua straniera riveste nella formazione curriculare durante l’esame conclusivo, gli allievi hanno prodotto una breve guida del Museo Gemmellaro in lingua inglese, destinata sempre ai piccoli fruitori di età compresa tra i 6 e gli 11 anni.
asl Percorso: "Alla ricerca delle fonti della musica. I materiali custoditi presso l’Archivio Storico di Palermo"
Ente coinvolto: Archivio Storico del Comune di Palermo

Nel corrente anno scolastico, il liceo musicale Regina Margherita di Palermo ha attivato il progetto di alternanza scuola lavoro "Alla ricerca delle fonti della musica. I materiali custoditi presso l’Archivio Storico di Palermo".
Nato dalla convenzione tra il nostro istituto e l’Archivio Storico di Palermo diretto dalla dott.ssa Eliana Calandra, esso si rivolge a due gruppi di alunni rispettivamente delle classi III e IV G, coinvolti nell’attività di ricerca, descrizione e catalogazione del materiale archivistico-musicologico raccolto e custodito presso l’Archivio, in linea con quelle che sono le finalità didattico-educative dell’indirizzo musicale del liceo.
Il campo d’indagine sarà circoscritto all’attività bandistico-musicale del “Corpo di Musica Municipale” (genesi, sviluppi, occasioni funzioni e contesti performativi, organici, repertori, etc.) presente nella realtà storico-musicale e socio-culturale post-unitaria della città di Palermo, sino ai primi decenni del Novecento.
Un viaggio indietro nel tempo, quindi, in cui si cercherà con la guida dei tutor aziendali, dott.ssa Beatrice Buccheri e dott. Simone Di Fazio, di cogliere analogie e differenze tra passato e presente, di individuare la permanenza, la scomparsa o la trasformazione di usi e costumi caratterizzanti epoche diverse all’interno della cultura e della memoria della propria città, cercando, ove possibile, di contestualizzare il fatto musicale nel più ampio panorama nazionale.
Al contempo, gli alunni acquisiranno conoscenze e abilità di tipo tecnico-pratico, in relazione a norme e nozioni riguardanti la sistemazione e il funzionamento degli archivi; apprenderanno i criteri di ordinamento e di conservazione dei documenti; esperiranno il metodo con cui si attua una ricerca, attraverso lo studio delle fonti d’archivio e del materiale documentario.
asl Percorso: "Insieme ai bambini del “Giardino di Madre Teresa”: valorizzazione delle differenze e integrazione".
Ente coinvolto: Associazione Kala onlus

Gli studenti della III LX del Liceo Linguistico “Regina Margherita” condividono il loro percorso di Alternanza Scuola-Lavoro con i bambini del “Giardino di Madre Teresa”; si tratta di bambini nella fascia di età tra 0/5 anni per lo più figli di immigrati. Tale percorso mira non solo a fornire gli alunni coinvolti alcune conoscenze di base e competenze specifiche necessarie a comprendere e facilitare l’inserimento nel mondo di lavoro, ma anche dà l’opportunità di sperimentare forme di solidarietà, supporto e integrazione alle fasce sociali più deboli; e non è un caso se il titolo del progetto è il seguente: Insieme ai bambini del “Giardino di Madre Teresa”: valorizzazione delle differenze e integrazione. I ragazzi avranno modo di sperimentare nuove forme di accoglienza in un contesto multiculturale, imparando a conoscere anche il nucleo familiare e lo stile di vita di provenienza dei bambini. Pertanto oltre all’obiettivo primario di collegamento tra il sapere e il saper-fare, ci si prefissa anche quello di collegare le materie curriculari di indirizzo (lingue straniere, lingua italiana, storia dell’arte, filosofia) in attività laboratoriali per l’organizzazione di momenti di intrattenimento ludico-ricreativo; ciò avverrà attraverso canzoni, filastrocche, fiabe, giochi, attività e organizzazione di eventi interculturali. I ragazzi acquisiranno la consapevolezza che attraverso forme di lavoro solidale potranno esprimere sé stessi.
asl Percorso: "Palermo patrimonio mondiale: Alternanza scuola lavoro con la Fondazione Patrimonio Unesco Sicilia".
Enti coinvolti: Fondazione Patrimonio Unesco Sicilia - Fondazione Federico Secondo

Yes, we can make the difference!
La classe 4LX, sezione del Liceo linguistico ESABAC, Regina Margherita di Palermo, guidata dalla tutor prof.ssa Silvia Emma, ha scelto di aderire al percorso Unesco in seno all’attività di Alternanza Scuola Lavoro, per l’anno scolastico 2017/18.
Gli alunni hanno partecipato alla formazione, 20 ore, organizzate da Fondazione Patrimonio UNESCO Sicilia. Gli incontri hanno visto i ragazzi impegnati in conferenze e incontri di Alta Formazione che si sono svolti presso: Villa Zito, il Liceo Vittorio Emanuele II, il Liceo classico Garibaldi, l’Associazione OIDA e il Visitor Center UNESCO di Palermo.
Nei moduli formativi sono stati sviluppati i temi riguardanti: l’Alternanza come strumento di conoscenza ed educazione al patrimonio culturale e artistico del nostro territorio; la valorizzazione dei beni culturali materiali ed immateriali del sistema dei beni UNESCO della Sicilia, al fine di esaltare la ricchezza nella complessità delle diversità culturali, con lo scopo di favorire il dialogo interculturale volto a promuovere la cultura della pace e della convivenza sociale.
Il tirocinio svolto presso il Visitor Center, sotto la guida costante del personale della Fondazione Patrimonio UNESCO Sicilia, ha dato ai partecipanti al progetto, la possibilità di acquisire consapevolezza sulle loro capacità relazionali e linguistiche, elementi fondanti, soprattutto, per gli alunni del liceo linguistico.
Particolarmente rilevante sarà la partecipazione sabato 10 Marzo 2018, della 4LX Liceo linguistico ESABAC alla Notte Bianca del Patrimonio UNESCO, nei monumenti di Palazzo Reale e Cappella Palatina, in cui i ragazzi guidati dal personale della Fondazione Federico Secondo accoglieranno e accompagneranno chi vorrà fare un viaggio nella storia e nell’arte di questi due splendidi monumenti.
asl Percorso: "Palermo, capitale del Mediterraneo: organizzazione di un convegno internazionale in alternanza scuola-lavoro"
Ente coinvolto: Association Francophone de Sicile

Grande successo e soddisfazione per Palermo che è stata scelta come capitale della cultura del 2018. In occasione di quest’importantissimo evento l’Association Francophone de Sicile organizza un convegno internazionale con la collaborazione del Liceo Regina Margherita di Palermo, dell’Istituto per il Turismo Marco Polo, dell’Institut Français, dell’Association des Membres de l’Ordre des Palmes Académiques, Ars Nova, UET Italia e dell’Università degli Studi di Palermo. Il convegno avrà luogo il 20 e 21 marzo presso il Centro Linguistico di Ateneo (CLA), Piazza Sant’Antonino nº 1. La partecipazione è aperta a tutti i cultori della lingua francese e delle culture francofone che l’evento promuove. Diverse saranno le tematiche affrontate: gastronomia, cinema, immigrazione, mediazione culturale e linguistica.
La classe III Z del nostro liceo linguistico, nell’ambito dell’ASL, partecipa all’organizzazione di questo evento, utilizzando gli strumenti di networking: la pagina Facebook del Colloque, il sito web e la mail dell’Association Francophone de Sicile. I nostri ragazzi forniscono informazioni ai congressisti e ai conferenzieri, relative al convegno, all’alloggio, al transfert dall’aeroporto. Il progetto proseguirà con la partecipazione attiva, nei due giorni di convegno, ai lavori di segreteria, accoglienza e assistenza ai partecipanti, fino alla fine delle attività.
asl Percorso: Imparare ad insegnare nella prospettiva del Lavoro
Enti coinvolti: Convitto Nazionale di Stato "Giovanni Falcone" - I.C. Rita Atria - Educandato Maria Adelaide

Particolarmente apprezzato risulta il percorso di alternanza scuola-lavoro legato al tirocinio didattico sperimentato da molte classi del Liceo delle Scienze Umane, dove gli studenti - ben accolti e ospitati - non solo rafforzano e impreziosiscono quei contenuti studiati durante le ore curriculari di Scienze Umane riguardanti la psicologia cognitiva, la psicologia evolutiva e la psicologia della comunicazione, ma hanno modo di saggiare il contatto diretto con gli scolari della scuola primaria scoprendo, così, quel magico mondo che solo l’ingenuità, la semplicità, l’affetto spontaneo e disinteressato dei piccoli può donare.
Toccanti certe pagine del diario di bordo scritto da alcune alunne dove, al di là delle osservazioni legate alle attività didattico-educative, trionfa soprattutto l’elogio all’insegnamento, l’encomio all’alto magistero, il plauso alla collaborazione, alla cooperazione, all’inclusione scolastica.
E' giusto precisare, inoltre, che grazie al progetto gli studenti hanno modo di scoprire il grande patrimonio storico-monumentale della città di Palermo.