Home - Didattica - Alternanza Scuola  Lavoro

Progetto Alternanza
Alternanza Scuola - Lavoro


Sito web del Ministero dell'Istruzione : http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/istruzione/dg-ifts/area-alternanza-scuola-lavoro

…L'alternanza scuola-lavoro consiste nella realizzazione di percorsi progettati, attuati, verificati e valutati, sotto la responsabilità dell'istituzione scolastica o formativa, sulla base di apposite convenzioni con le imprese, o con le rispettive associazioni di rappresentanza, o con le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, o con gli enti pubblici e privati, ivi inclusi quelli del terzo settore, disponibili ad accogliere gli studenti per periodi di apprendimento in situazione lavorativa, che non costituiscono rapporto individuale di lavoro
(art.4 D.Lgs. 15 aprile 2005, n. 77.)
L'alternanza scuola - lavoro è un percorso formativo che :

  • potenzia l'autonomia scolastica;
  • qualifica l'offerta formativa;
  • esalta la flessibilità;
  • risponde ai bisogni diversi degli alunni;
  • agisce per la forte valenza orientativa, come mezzo di contrasto alla dispersione scolastica.

Come noto ai sensi della legge 107/2015 tutti i licei devono attivare percorsi di Alternanza Scuola Lavoro a partire dalle classi terze, in tutto il triennio per un totale di 200 ore.
L'alternanza con il lavoro entra ufficialmente nel curriculum scolastico, e coinvolgerà, a partire dalle terze classi, tutti gli studenti delle scuole superiori. I progetti, potenziati, di “formazione on the job” saranno inserite nel POF, e le competenze acquisite dai ragazzi nei percorsi di “studio e lavoro” saranno valutate all'esame di maturità.
La scuola dovrà entrare in stretto contatto con il territorio, valutare gli sbocchi occupazionali, e così “tarare” al meglio i piani di studio da proporre agli alunni. Quest'anno sarà una fase di transizione: la nuova alternanza sarà obbligatoria per le classi terze. Quarte e quinte invece saranno avviate, come in passato, sulla base dei progetti elaborati dagli istituti.
L'alternanza dovrà essere infatti illustrata nel Pof annuale e programmata su base triennale. Bisognerà partire subito con un sistema di orientamento che accompagni i ragazzi fino dal primo anno di scuola superiore all'esperienza didattica che li attende; e si auspica la formazione di comitati scolastici specifici per l'alternanza.
Per far entrare gli studenti in azienda (o negli altri enti pubblici e privati indicati nella legge 107) serve una convenzione che dovrà dettagliare il progetto, dagli studenti coinvolti (anche classi intere) alla durata del percorso, alle modalità di valutazione e monitoraggio del percorso.
L'alunno avrà un piano personalizzato, e sarà affiancato da due tutor, uno scolastico, e un altro «esterno» . Si parla poi di co-progettazione del percorso formativo (scolastico-lavorativo), L'esperienza “on the job” dovrà essere certificata (i consigli di classe attribuiranno crediti), e l'intero percorso sarà valutato all'interno dell'esame di Stato.
Per realizzare un progetto così articolato che riguarderà un numero considerevole di alunni sarà necessario ricorrere a delle figure specifiche da impegnare in tali attività.
Il Collegio Docenti ha già individuato una funzione strumentale finalizzata all’Alternanza Scuola lavoro, e si procederà anche ad istituire una Commissione ad hoc per seguire tutte le fasi di progettazione, organizzazione, realizzazione e valutazione delle attività.

I Consigli di Classe di tutte le classi terze:
bullet icon violascelgono il percorso di Alternanza Scuola Lavoro;
bullet icon violaindividuano un docente tutor interno;
bullet icon violacontribuiscono attivamente nella fasi di organizzazione, realizzazione e valutazione.

DOCUMENTI UTILI

bullet icon violaAlternanza Scuola Lavoro : un’opportunità per valorizzare e caratterizzare il nostro liceo

bullet icon violaGuida Operativa per la scuola. Ministero dell'Istruzione

bullet icon violaDispensa sull'alternanza scuola-lavoro


ATTIVITA’ ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO PREVISTE DURANTE L’ANNO SCOLASTICO 2015/2016

L’istituto Regina Margherita ha preso in considerazione alcune possibili collaborazioni con Enti e Associazioni disponibili a sottoscrivere convenzioni e co-progettare percorsi di Alternanza scuola lavoro. Si elencano a seguire tali enti e si invitano i Consigli di Classe di tutte le Terze a segnare uno o più di uno di questi o eventualmente a segnalarne altri. La prof.ssa Orietta Sansone (3289455740) e i docenti referenti dei diversi indirizzi liceali (Allotta, Minaudo, Magliocco, Accetta, Spera), restano a disposizione per chiarimenti e per collaborare nelle fasi di organizzazione e realizzazione dei percorsi.

ENTE ORE ESTERNE PREVISTE ORE INTERNE PREVISTE A CURA DEL C.d.C.
Palazzo Abatellis: didattica museale ambito artistico e musicale    
Associazione LIBERA: esperienza del terzo settore    
Orchestra Sinfonica Siciliana    
Centro Studi Paolo Borsellino    
Teatro Le Balate laboratori teatrali.    
Museo del mare memoria viva: Percorsi didattici per cittadini attivi    
Associazione Francofhon palerme: didattica della lingua francese    
Biblioteca delle Balate: didattica e progettazione    
Museo Gemmellaro: didattica museale ambito scientifico    
CESIE Volontariato europeo; scambi culturali etc.    
IGS student lab: Laboratori di impresa di beni e servizi    
Biblioteca comunale dei Ragazzi. Didattica e progettazione    
Palermo scienza    
Dipartimento di Matematica Università degli studi    
Teatro Finocchiaro    
ALTRO    

PROMEMORIA PER I C.D.C.
ATTIVITA’ ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO A.S. 2015/2016

Ogni docente nominato “Tutor” delle “Attività Alternanza Scuola-Lavoro”, unitamente al C.d.C., avrà cura di:
bullet icon violaPrendere visione delle possibili “Attività” per poterle, successivamente, socializzare con i propri studenti;
bullet icon violaVerbalizzare, in sede di C.d.C. l’andamento delle “Attività” svolte, facendo riferimento anche agli obiettivi, alle finalità e ai tempi previsti;
bullet icon violaStabilire - con la scuola materna o elementare (per tirocinio didattico), con gli Enti, Imprese, Associazioni, oppure con eventuali esperti esterni - il calendario delle “Attività”.
              A tale proposito si ricorda che le “Attività” devono svolgersi durante le ore curriculari;
bullet icon violaRaccogliere le autorizzazioni firmate dai genitori;
bullet icon violaSomministrare a fine percorso le schede di monitoraggio agli alunni per verificare il loro gradimento;
bullet icon violaComunicare tempestivamente ai partners eventuali variazioni logistiche o relative al calendario delle “Attività”;
bullet icon violaProdurre la certificazione delle “Attività” con relativa valutazione che sarà poi inserita nel fascicolo personale di ogni singolo alunno;
bullet icon violaProdurre la relazione finale a conclusione dell’anno scolastico.

Si precisa che le “Attività Alternanza Scuola-Lavoro” sono parte integrante del percorso formativo delle classi quarte, pertanto tutti gli alunni dovranno partecipare alle iniziative proposte dalla scuola. Se la classe risulta essere numerosa è possibile scegliere due “Attività” prendendo accordi con la prof.ssa Sansone Orietta.
Relativamente agli accordi con gli Enti, Associazioni, Scuole, etc. che ospiteranno i nostri giovani, saranno le Funzioni Strumentali Area 4 a provvedere alla stipula dei protocolli d’intesa e ad individuare le Istituzioni presso le quali si svolgeranno le “Attività”.
Si ricorda, inoltre, che le “Attività” (20 ore esterne più 5/10 ore con i docenti interni) coinvolgono l’intero C.d.C. Pertanto gli alunni saranno accompagnati o sempre dallo stesso docente, oppure, a turno, dai diversi componenti del C.d.C.
Per qualsiasi informazione relativo all’aspetto organizzativo rivolgersi alla Funzione Strumentale area 4 Prof.ssa Sansone Orietta.
Rimangono a disposizione, Maria Patrizia Allotta per le classi quarte del Liceo delle Scienze Umane e Valeria Accetta per le classi quarte del LES.

Progetti realizzati negli anni passati

Regina Margherita - indirizzo L.E.S.  Progetto Alternanza scuola lavoro "Una scelta per il mondo" in collaborazione con LIBERA, associazioni, nomi e numeri contro le mafie

"Tecnico per l'ideazione e progettazione grafica editoriale. La multimedialità applicata al patrimonio demoetnoantropologico" A.S. 2013/2014
IDEATO, PROGETTATO E REALIZZATO DAGLI ALUNNI DELL'ISTITUTO STATALE "REGINA MARGHERITA" PALERMO

Frammenti di storia tra cultura e canti in Sicilia. ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

"L'ALBERO DELLA PAROLA" ALTERNANZA SCUOLA - LAVORO 'TECNICO PER L'IDEAZIONE E PROGETTAZIONE GRAFICA EDITORIALE" A.S. 2011/2012
IDEATO PROGETTATO E REALIZZATO DAGLI ALUNNI DELL'ISTITUTO STATALE "REGINA MARGHERITA" PALERMO

Alternanza scuola/lavoro :"I professionisti della parola: scrittura ed immagini come strumenti di promozione sociale”